Image Alt

Libri d’artista

Il Libro d’artista si diffonde in Europa fin dall’epoca medioevale. Sarà poi negli anni sessanta e settanta del secolo scorso che inizierà a proliferare, nell’ambito di un forte attivismo sociale e politico. Dalla parola all’immagine, alla scelta della carta, alla rilegatura, alla stampa in edizione limitata e persino all’autodistribuzione, l’artista trova una forma del tutto originale per dar sfogo alla sua molteplice capacità creativa. La passione di Antonio Nocera per il Libro d’artista inizia con un’attenta lettura delle Avventure di Pinocchio-Storia di un burattino, il celeberrimo romanzo di Carlo Collodi, che per l’artista diventerà fin dagli anni ottanta un compagno di vita, ispirando tante sue opere. Al celebre burattino dedica ben cinque Libri d’artista, uno dei quali viene donato a Papa Francesco che lo accoglie in Vaticano. Da qui, poi, a Pulcinella, grande protagonista della tradizione partenopea, per il quale Nocera realizza un Libro d’artista con disegni a inchiostro di china e acquerello su carteggi antichi, recuperati in una appassionante ricerca tra rigattieri e mercatini. Ma è nei Libri d’acqua che, più di ogni altro, Nocera esalta l’immagine e la forma, rinunciando al testo e lasciando che sia la sola potenza del disegno a raccontare.

Tra fragili uccellini, piccole imbarcazioni e sfumature di colori che richiamano il mare in tutte le sue manifestazioni, ora limpido e sereno, ora agitato e oscuro, si dipanano storie di speranza e disperazione, che sono quelle di migliaia di donne, uomini e bambini che affidano il loro sogno di libertà e di dignità a un viaggio spesso senza approdo. II colore steso sulla carta in puro cotone fatta a telaio, secondo l’antica tradizione medioevale, assume tonalità e consistenze nuove, inaspettate, morbide o graffi anti, frutto della incessante sperimentazione dell’artista.

Il Libro d’acqua sfugge alla convenzionale rilegatura, spesso si snoda a soffi etto per una lunghezza di oltre tre metri, con le storie di viaggi che si rincorrono da destra a sinistra e da sinistra a destra, in un continuo e interminabile galleggiare di nidi e imbarcazioni. In seguito Nocera si lascia attrarre anche dalle pagine dei Vangeli, ripercorrendo la storia dell’Uomo Gesù, nel tentativo di penetrare il mistero della Salvezza e della grandezza della Fede, realizzando Libri d’artista che hanno avuto notevole diffusione e sono giunti anche nelle mani di Papa Wojtyla.

Nel 2021, per celebrare il settecentenario della scomparsa di Dante Alighieri, Nocera si cimenta sulla Divina Commedia. Nel suo nuovo Libro d’artista, che consta di tre volumi con le tre cantiche, troviamo le sue visoni ispirate dai versi del Sommo Poeta, nelle quali prendono vita diavoli saltellanti, lingue di fuoco, creature sfigurate dal dolore, aliti di vento come quelli che scompigliano i capelli della bella Matelda o sollevano per aria piccole piume di celestiali creature. Un’opera elegante e raffi nata con 65 disegni a tecnica mista, dove tutto, dalla preziosa carta delle pagine alla piena pelle della copertina, dalla fotografia alla rilegatura, è stato curato e seguito con grande attenzione da Antonio Nocera.

Cappuccetto Rosso

Genesi

La Divina Commedia

La valigia di Pinocchio

Le avventure di Pinocchio

Le avventure di Pinocchio

Libri d’acqua

Pulcinella

The adventures of Pinocchio

Vangeli

info@antonionocera.com archivionocera@gmail.com

Adults: $25
Children & Students free

673 12 Constitution Lane Massillon
781-562-9355, 781-727-6090